Porno Marketing

Clinical BDSM. Giochiamo al dottore?

La figura del medico, da sempre, scatena nelle persone sensazioni contrastanti: paura del dolore, rispetto, una curiosa intimità che si instaura e si conclude nell’arco di pochi minuti.
Riflettendoci, nessuno può vedere il nostro corpo nudo, violarlo, talvolta ferirlo se non il medico.
Il camice bianco richiama e riattiva paura antiche, talvolta ricordi traumatici.
Gli odori di disinfettante e formaldeide possono istantaneamente riportare a vissuti spiacevoli: iniezioni, la misurazione della temperatura rettale, l’assunzione di farmaci sgradevoli, i clisteri per evacuare.
Una situazione perfetta, insomma, per gli amanti del BDSM di genere Medical.
Il sottomesso, in questo caso, come in ogni rapporto basato sul gioco BDSM, godrà della sensazione di sottomissione, controllo, umiliazione con una piacevole dose di paura.
In chiave sessoanalitica il piacere nel genere medical risiede sicuramente nella possibilità di inserire in un cornice sicura e piacevole eventuali ricordi traumatici.

Giochiamo al dottore

Come si svolgono i giochi?
Rispetto ad ogni altro gioco che si inserisca nel contesto BDSM, il genere Medical richiede una preparazione tecnica da parte del Dominante estremamente accurata.
Il dolore viene inflitto non solo agendo sul corpo ma nel corpo del sottomesso; questo significa che sono indispensabili:
ottima conoscenza di anatomia e fisiologia
– l’uso di strumenti chirurgici e medici professionali, per garantire la massima sicurezza
Ricordo che il concetto di Sano Sicuro e Consensuale vale in ogni ambito dell’erotismo BDSM: ancora più nel Clinical.

In generei giochi si svolgono in dungeon appositamente attrezzati con lettini , meglio se dotati di gambali per visita ginecologica che consentano l’esposizione totale di genitali ed ano.
Indispensabile la presenza di toilette nel caso di giochi che prevedano l’impiego di clisteri ed enteroclismi.
Molto importante anche il dress code: in genere il sottomesso sarà nudo o in biancheria intima, il Dominante indosserà abiti da medico, da infermiere o da chirurgo.
La dominazione è innanzitutto mentale: l’uso di termini tecnici, un atteggiamento freddo e sprezzante,la preparazione verbale al dolore ed all’umiliazione renderanno il gioco estremamente eccitante.

Il menù

Le pratiche possono essere estremamente varie:
clisteri ed enteroclismi: si tratta di iniettare per via rettale acqua, in modo da scatenare il riflesso di evacuazione, crampi addominali più o meno dolorosi ma soprattutto l’umiliazione di non riuscire a trattenersi.
E’ indispensabile scegliere liquidi idonei dato che la mucosa intestinale è delicata ed assorbe ogni sostanza con cui venga a contatto.
Esplorazioni rettali e vaginali: la violazione delle cavità del corpo esercitano un grande fascino in molte persone amanti del BDSM.
Possono essere impiegate le dita ma anche plug, dildo e vibratori. Gli speculum, utilizzati normalmente durante una visita ginecologica, sono tra gli attrezzi prediletti.
Stimolazione della prostata fino ad indurre eiaculazione forzata (milking), inclusa l’elettrostimolazione della prostata.

Esistono sex toys che stimolano la prostata attraverso la vibrazione ma anche veri e propri elettrostimolatori che rendono ancora più piacevole una stimolazione erotica concomitante. A tale scopo vengono venduti strumenti apposti, certificati, sicuri per essere impiegati sul corpo umano. Nonostante questo è evidente che l’utilizzo di strumenti invasivi richieda perizia, pratica e senso del limite.
Iniezioni di soluzioni salina in modo da rendere edematosa e gonfia la parte interessata: testicoli, seno, genitali esterni femminili.
Piercing temporanei.
Cateterismi ed inserimento di sonde uretrali che permettono non solo di violare il sottomesso in modo profondo ma di stimolare la prostata portando all’orgasmo.

Possono essere usate sonde uretrali chirurgiche ma anche sonde, reperibili nei sexy shop, dotate di superfici meno regolari per rendere maggiormente stimolante l’esperienza. Inutile, anche in questo caso, sottolineare la necessità di opportuna preparazione tecnica da parte del Dominante.

Cosa ne pensate?

“In ogni incontro erotico c’è un personaggio invisibile e sempre attivo: l’immaginazione.”
Octavio Paz

Marina Cortese

Medico Chirurgo, Ginecologa ed Ostetrica, Sessuologa

Add comment